Tag

, ,

Profilo del candidato sindaco di Roma selezionato dal sondaggio

Un volto nuovo ma famoso negli ambiti locali, con competenze professionali già acquisite nel campo dell’amministrazione comunale, onesto e trasparente, dedito  all’ascolto dei cittadini ma in grado con fermezza di mettere ordine ai conti pubblici senza però ridurre i servizi. Queste sono le caratteristiche generali desiderate da chi ha partecipato al nostro sondaggio sulle qualità di chi andrà a ricoprire l’incarico di Sindaco di Roma. In alternativa, se proprio questo profilo è irrealizzabile, allora viene preferito  un cittadino comune pieno di buona volontà e voglia di fare, ma in pochi vorrebbero un personaggio pubblico con tanto di carriera politica alle spalle. Il  desiderio di cambiamento rispetto alla politica tradizionale si riconferma anche in questa sede, cambiamento che però sembra sempre di più appartenere soltanto agli elettori, più che ai rappresentanti politici.

Alla domanda “Chi dovrebbe  essere il nuovo sindaco di Roma”, più del 50% ha espresso un giudizio molto chiaro, e ricade su di un personaggio già noto ma non troppo, un professionista della  politica amministrativa della città  ma che è riuscito in qualche  modo a rimanere al di fuori da qualsiasi presunto scandalo. Il cui volto pertanto non ha occupato i mass media. Magari anche un uomo di cultura e della comunicazione,  che rimanga però con i piedi per terra, visto che un terzo dei partecipanti non disdegna affatto competenze su materie finanziarie.  I puti di forza personali dovrebbero essere la trasparenza e l’onestà, seguite a poca distanza dalla sensibilità nei confronti dei cittadini senza però dimenticare determinazione, fermezza e forte potere decisionale.  Non particolarmente diplomatico,  anche se affabilità, cortesia e gentilezza non disturbano affatto.

Nei suoi rapporti con i cittadini dovrebbe prestare molta attenzione all’ascolto, ma riuscire anche a mantenere imparzialità e distacco professionale tale da permettergli di prendere delle decisioni obiettive, pur mantenendo con tutti rapporti simpatici e diretti. Qualità diplomatiche con le singole categorie di cittadini non sono viste come particolarmente importanti, forse per colpa di esempi negativi trascorsi dove questi rapporti non sono stati molto trasparenti.

Per quanto riguarda le emergenze che deve affrontare immediatamente dopo il suo insediamento, di pari merito vi sono il contenimento degli esuberi dei costi pubblici, lo sviluppo dell’assistenza al cittadino quali asili nido e formazione, decoro urbano e dei beni artistici. Subito dopo vi è il problema dei trasporti. Potenziare l’ordine pubblico e la sicurezza non è percepito come emergenza, così come una particolare propensione per l’ecologia e lo smaltimento dei rifiuti. 

Risultati del sondaggio sul nuovo sindaco di Roma

chi dovrebbe essere il nuovo sindaco di Roma

un volto nuovo per la maggior parte degli elettori, ma famoso in ambiti locali 54%
un cittadino comune pieno di buona volontà e voglia di fare 36%
un personaggio già pubblico con una carriera politica alle spalle 9%

quali caratteristiche professionali dovrebbe avere il nuovo sindaco di Roma

competenze nell’ambito dell’amministrazione comunale 28%
competenze pubblicamente riconosciute nel settore della cultura 28% 
competenze specifiche sulla comunicazione 17.86% 
competenze nell’ambito della finanza pubblica e/o privata 14% 
competenze nell’ambito giuridico  10% 

quali caratteristiche personali dovrebbe avere il nuovo sindaco di Roma

onestà e trasparenza  27%
sensibilità nei confronti dei bisogni dei cittadini 3:; 22%
determinazione, fermezza, forte potere decisionale  22%
affabilità, cortesia, gentilezza  16%
capacità di sintesi e di mediazione  11%

Quale rapporto dovrebbe instaurare il nuovo sindaco di Roma con i suoi cittadini

ascolto attento e sensibile verso tutti  29% 
imparzialità e distacco professionale tale da prendere decisioni obbiettive  23%
essere guida e esempio anche nelle situazioni difficili  23%
rapporti simpatici e diretti senza particolari barriere  17%
mediazione fra le esigenze delle singole categorie di cittadini e la maggioranza  6%

Quali emergenze dovrebbe affrontare il nuovo sindaco di Roma

contenimento degli esuberi del costo dell’amministrazione pubblica  22% 
sviluppo dei servizi di assistenza al cittadino: asili nido e istruzione pubblica 22%
decoro urbano e manutenzione dei beni artistici ed architettonici  22%
trasporti pubblici e privati  17%
maggiore ordine pubblico per garantire sicurezza e controllo del territorio 11%
sviluppo e ammodernamento del sistema di raccolta dei rifiuti 5%

sondaggio:

Mentre i partiti politici lavorano per le liste dei loro candidati, i politicans occidentalis italicus sottospecie roman sono invitati indicare chi vorrebbero come nuovo primo cittadino. Sono previste scelte multiple

Quale provenienza dovrebbe avere il nuovo sindaco

Quali caratteristiche professionali dovrebbe avere il nuovo sindaco

Quali caratteristiche personali dovrebbe avere il nuovo sindaco

Quale rapporto dovrebbe instaurare il nuovo sindaco di Roma con i suoi cittadini

Quali emergenze dovrebbe affrontare il nuovo sindaco di Roma